Responsive EU Cookie Notify

La Bufera vince il campionato provinciale di calcio a 5 In evidenza

La manifestazione ha avuto inizio ad ottobre sui campi della palestra di Montepiselli e del "Punto Verde" di Camaro Superiore. Martelli e compagni hanno primeggiato nel girone all'italiana, totalizzando 42 punti nelle 15 gare disputate, frutto di 14 successi a fronte di un solo passo falso. Mercoledì 20 marzo è in programma la finale playoff Polveriera '92-AICS Calcio.

La Bufera ha vinto il campionato provinciale AICS di calcio a 5, che ha avuto inizio ad ottobre sui campi della palestra di Montepiselli e del "Punto Verde" di Camaro Superiore.

Martelli e compagni hanno primeggiato nel girone all'italiana, totalizzando 42 punti nelle 15 gare disputate, frutto di 14 successi a fronte di un solo passo falso. Ruolino di marcia irresistibile per le altre sette squadre partecipanti, impreziosito dal migliore attacco con ben 121 gol realizzati e dalla difesa meno battuta; appena 32 le reti al passivo.

La regular season si è chiusa con la piazza d'onore della Polveriera '92 ed il terzo posto dell'AICS Calcio (nella foto a destra). A seguire: Acsst Messina, Internetmania, Planet Win 365, Messina Table Soccer e Pgs Luce. Pronostici rispettati, fin qui, nei playoff, che prevedono mercoledì 20 marzo, sul sintetico del "Punto Verde", la disputa dell'attesa finale tra la Polveriera '92 e l'AICS Calcio, inserita nel programma della "Settimana dello Sport per tutti" dell'AICS, Seguirà la tradizionale premiazione dell'intero torneo.

Per qualificarsi all'ultimo atto, la Polveriera '92 ha battuto il Messina Table Soccer per 5-2, mentre l'AICS Calcio si è imposto sull'Acsst Messina ai rigori (6-5) dopo che i tempi regolamentari erano terminati sul punteggio di 3-3. La vincitrice difenderà i colori peloritani nella rassegna regionale, in programma il 27 e 28 aprile all'Athena Resort di Kamarina, in provincia di Ragusa, mentre La Bufera volerà direttamente ai nazionali di Cervia (23-26 maggio).
"Manca una partita al termine del campionato – dichiara il presidente dell'AICS Messina Lillo Margareci – e posso affermare che il bilancio è più che positivo. Ha vinto la formazione più forte, mentre le altre due migliori saranno protagoniste dell'ultimo match, ma ciò che conta maggiormente per noi organizzatori è la sportività dimostrata sempre da giocatori e dirigenti".

Letto 153 volte Ultima modifica il Venerdì, 15 Marzo 2019 20:11