Responsive EU Cookie Notify

Record di partecipazione al “VII Memorial Dejan Drago” AICS

La settima edizione del “Memorial Dejan Drago”ritoccherà ulteriormente il record di partecipanti.

All’ormai tradizionale torneo di calcio a 7 indoor, organizzato dal comitato provinciale dell’Associazione Italiana Cultura Sport, prenderanno parte, infatti, ben 45 squadre dei circoli cittadini affiliati all’AICS e, quindi, circa 600 giovani calciatori di età compresa tra gli 8 e 15 anni, appartenenti alle categorie “Primi Calci”“Pulcini”,“Esordienti” ed “Esordienti Sperimentali”.

La prima fase, che prenderà il via lunedì 24 febbraio, prevede 10 gironi all’italiana di sola andata e promuoverà le migliori formazioni alle successive sfide ad eliminazione diretta. Tutti gli incontri si disputeranno nei giorni di lunedì, mercoledì, giovedì e venerdì, a cominciare dalle ore 15.30, nella palestra diMontepiselli. Al termine del “VII Memorial Dejan Drago” saranno premiati, come di consueto, i sodalizi, i tecnici ed i giocatori con targhe, coppe, medaglie ricordo e gadget. Grande novità di quest’anno è che le vincenti dei titoli “Primi Calci”, “Pulcini” ed “Esordienti” difenderanno i colori di Messina nella prestigiosa kermesse nazionale AICS in calendario dal 24 a 27 aprile ad Alba Adriatica, in provincia di Teramo.

L’aspetto agonistico ha, comunque, in questa manifestazione un valore secondario, come ci ricorda il presidente dell’AICSMessina, Lillo Margareci: “Sono sempre felice nel vedere divertirsi e stare insieme tanti ragazzi, che inseguono un pallone con l’entusiasmo e la spensieratezza che caratterizza l’adolescenza. Il “Memorial Drago” è, inoltre, il modo migliore per ricordare il piccolo Dejan, il cui sorriso innocente è stato, purtroppo, prematuramente negato ai suoi cari e a tutti noi. In questi mesi di organizzazione del Memorial mi ha fatto molto piacere notare – conclude Margareci – che le società stanno finalmente cominciando a condividere la linea di condotta presa dal comitato che rappresento per quanto riguarda l’intransigenza nel verificare la veridicità dell’età dei calciatori impiegati nelle partite. Non si può, infatti, far capire ai ragazzi che nello sport l’importante è soltanto vincere”.

Locandina Dejan Drago

 
Letto 15 volte